Il pane sotto la neve!!

Partiamo dal significato del titolo, negli anni passati, sulle colline e nelle campagne del nostro paese spesso si sentiva questa espressione “Il pane sotto la neve“, la quale significa che un inverno con abbondanti nevicate è di buon auspicio per la crescita del grano e per le coltivazioni, molto più che il forte gelo e la pioggia.

Prendendo spunto da quanto sopra riportato e soprattutto dai racconti di vita delle persone che vivono nei territori della sua origine l’autrice: Vanessa Navicelli ha scritto la meravigliosa Saga della Serenella.

Cerchiamo di conoscere qualcosa in più rispetto alla Saga ed alla memoria…

La Saga della Serenella si propone come un ciclo di romanzi, tra loro collegati, ma che possono anche essere letti indipendentemente senza perdere significato, ambientati nei primi anni del secolo scorso.

I racconti, scritti dall’autrice Vanessa Navicelli, prendono spunto da racconti di vita vera, dalle storie che sulle colline al confine tra la Lombardia ed Emilia Romagna sono parte integrante della quotidianità e nei quali tutti noi possiamo in qualche modo ritrovarci, portando alla mente ciò che in passato ci fu detto e tramandato dai nostri cari e conoscenti.

I racconti del periodo di guerra appartengono a tutti noi, sono parte della nostra storia, sono le nostre origini e poterle apprendere non soltanto tramite i libri di scuola, ma grazie al ricordo vivo di coloro che hanno vissuto la terribile esperienza della guerra e coloro che sono stati diretti testimoni dei racconti è un valore aggiunto.

Il pane sotto la neve“, oltre ad essere un meticoloso e benfatto lavoro dal punto di vista letterale, è un prezioso strumento per la generazione che come la mia non ha vissuto direttamente la guerra, ma che ha memoria dei racconti della generazione dei nonni e soprattutto sarà un gioiello da custodire e tramandare alle generazioni future, che potranno ritrovarsi a considerare gli anni di guerra come lontani nel tempo e non attribuire il giusto sguardo.

La lettura risulta piacevole, scorrevole ed assolutamente coinvolgente, fin dalle prime pagine ci si ritrova coinvolti nella saga famigliare e non si può restare indifferenti alle emozioni ed accadimenti che travolgono i personaggi.

Presto, siamo fiduciosi, verrà pubblicato il secondo racconto della “Saga della Serenella“, siamo tutti in attesa di poterlo leggere e scoprire come la storia e le vicende verosimili evolvono.

L’invito è quello di dedicare le vostre serate a letture come queste, che riescono a farci riflettere e che hanno il potere di trasmettere e custodire il nostro patrimonio storico ed emotivo, perché ciò che l’autrice è riuscita a fare con maestria è proprio descrivere e pennellare le emozioni legate ad un periodo storico difficile.

Di seguito il link al sito dell’autrice: http://vanessanavicelli.com/ ed il link per avere subito il primo libro della saga: https://amzn.to/2Pitf2s

Sono curiosa di sapere che cosa pensate di questa lettura e di poter condividere con voi impressioni a proposito.

Buona lettura!!

Nell’immagine di copertina la campagna che spesso mi circonda, sotto una leggera spruzzata di neve, qualche settimana fa….

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: